La specie

Rosa Rugosa

La rosa rugosa è una specie a portamento cespuglioso eretto originaria dell’Asia, Cina, Giappone, Corea che può raggiungere un’altezza di circa 60cm.

Ha trovato diffusione anche in Europa e America del nord dove viene coltivata in modo particolare per scopi ornamentali e decorativi.

Fra le rose più resistenti e rustiche che questa specie possa offrire, le rose rugose prendono il loro nome dalle rugosità delle foglie delle loro piante, soprattutto riguardo la loro parte superiore. Le loro caratteristiche principali di qualità e qualità non sono secondarie a nessun altra varietà.
Le rugose sono l’ideale per le seconde case, per le case in campagna e soprattutto per chi vuole godersi il fascino e la bellezza delle rose nel proprio giardino, senza dover perdere molto tempo in numerose cure colturali.
Le rose rugose infatti non richiedono particolari conoscenze di giardinaggio e possono essere coltivate anche da quelle persone che non sono espertissime del tema.
Rifiorenti e dai fiori molto belle, le rose rugose danno al giardino ed alle aiuole un importante valore ornamentale.

Rosa rugosa antica - Come acquistare - Pedemontis

Rosa rugosa Magnifica

La rugosa magnifica è una delle rose rugose più storiche che ci siano. Pare infatti che la nascita di questa varietà sia da attribuire al 1905, anno in cui pare sia nata la rosa da un ibrido con la Rosa rubiginosa.

Le sue caratteristiche fondamentali l’hanno resa oggetto di molti programmi di ibridazione fino ai giorni nostri:

  • Rosa resistente
  • Non ha problemi alle basse temperature, ma neppure sulle coste e nelle località marittime, dove l’aria è più salata rispetto all’entroterra.

I fiori della rosa rugosa sono abbastanza grandi, nascono solitari oppure in gruppi. Hanno colore bianco ed un profumo molto delicato.
Gli stami solo di colore giallo. I frutti di questa pianta sono piccole bacche rotonde di colore rosso vivo. Dall’incrocio di questa rosa con altre specie sono nati molti ibridi dai diversi e bellissimi colori.