test

Il vitigno barbera è ben radicato in Piemonte, e trova la sua espressione più elegante nel territorio di Alba, dove questo fu importato da Asti nel ‘600.

Vino tradizionalmente “da pasto”, qualche decennio fa con un’immagine rustica e poco prestigiosa, ultimamente ha avuto un importante miglioramento qualitativo ottenuto mediante processi di vinificazione e scelta delle uve più accurati, al punto da arrivare a competere sotto il profilo organolettico con vini assai più blasonati.

Il nome Bajet indica nel dialetto locale il giovane soldato di leva, a simbolo della vitalità tipica della giovinezza, in un vino di pronta beva.

PROFILO ANNATA

Annata piuttosto calda e asciutta, ideale per lo sviluppo dei profumi di questa uva a bacca rossa; i temporali di fine estate non hanno rotto
l’equilibrio della maturazione di questa varietà tardiva, grazie al tempo splendido dalla seconda metà di settembre.
Il crollo del traffico durante Il lockdown Covid e’ stato un ulteriore beneficio, portando i vigneti al momento della vendemmia in ottime condizioni.

VIGNETO

Con un’estensione di 0,55 ettari a 270 m.s.l.m., con ottima esposizione Sud Ovest.

RACCOLTA

Manuale in piccoli contenitori.

VINIFICAZIONE

In vasche di acciaio dopo diraspatura, con lieviti indigeni

FERMENTAZIONE

Fermentazione alcolica per 8 mesi in vasche di acciaio a temperatura controllata..

Segue affinamento per 5 mesi in acciaio su lieviti.

GRADAZIONE ALCOLICA

13,5%

NUMERO BOTTIGLIE PRODOTTE

2900 in bottiglia 750 ml.

SCHEDA ORGANOLETTICA

Denso colore rubino. Profumi ampi e complessi con note di frutti rossi, marmellata di frutta, cannella, vaniglia, peperone.

Dotato naturalmente di buona acidità, questa viene attenuata nella doc di Alba dal suo gusto
pieno e morbido.

ABBINAMENTI

Salumi, primi piatti saporiti, pollo in casseruola,
formaggi erborinati

Download PDF Etichettatura ambientale Acquista